X

SCOPRI L'OFFERTA 10€ accreditati, 100€ offertiCREA UN ACCOUNT

Come installare Prometheus in 1 click sul vostro Cloud pubblico ?

Prometheus è un software opensource di sorveglianza informatica e di generazione di allarmi. Lo strumento è stato sviluppato da SoundCloud a partire del 2012 e il codice è stato reso libero. Il codice è scritto in Go ed è disponibile sotto licenza Apache 2 (codice sorgente disponibile su GitHub).

Le squadre di SoundCloud hanno concepito Prometheus per compensare le carenze dei loro strumenti storici (StatsD e Graphite). La soluzione risponde a parecchie problematiche, ossia, la centralizzazione dei dati su una sola base multidimensionale, una semplicità di uso, un sistema di raccolta dei dati semplice e evolutivo ed infine un linguaggio di richiesta rapido e potente.

Prometheus è nato nell’ispirazione di Borgmon, lo strumento di sorveglianza di Google. E le scopo era di riunire tutte queste funzionalità in un solo strumento. Oggi, Prometheus è il secondo progetto incubato nella Cloud Native Computing Foundation dopo Kubernetes.

Per usare Prometheus e beneficiare dei suoi vantaggi, è possibile installarlo in meno di 3 minuti grazie alla tecnologia One Click sviluppata da IKOULA. Già configurata, l’applicazione Prometheus può essere installata su una VM in solo qualche clic al momento dello sviluppo, ma anche su un server dedicato tramite l’uso di uno script.

Video d'installazione One Click



Il monitoraggio di server con Prometheus

Per installare e fare funzionare Prometheus, è necessario installare parecchi elementi indispensabili:

  • Prima di tutto, è importante installare degli agenti esecutandosi sulle macchine da sorvegliare ed esponendo le metriche di monitoraggio. Prometheus, non permettendo di restituire direttamente le metriche di monitoraggio sotto forme di quadri di controllo visivi, sarà necessario installare un agente supplementare, come Grafana.
  • PromQL, è il linguaggio di richiesta usato da Prometheus, è piuttosto semplice e permette di creare dei quadri di controllo e degli allarmi.
  • Alertmanager, è la funzionalità che genera gli allarmi precedentemente configurati.
  • Ed infine, Prometheus centralizza lo stoccaggio delle metriche.

Zoom su PromQL, il linguaggio di richiesta usato da Prometheus

Prometheus Query Language (PromQL) è il linguaggio di richieste di Prometheus. È stato concepito ed è ottimizzato per funzionare con le basi di dati temporali. Supporta 4 tipi di metriche:

  • Istogramma
  • Sommario
  • Contatore
  • Stazza

Sorveglianza con Prometheus

Per configurare i vostri allarmi, andate su Prometheus usando alcune condizioni basandosi su PromQL e associatele ad un lasso di tempo ben preciso. Questi allarmi sono trasmessi tramite Alertmanager, gli utenti potendo scegliere il loro canale di comunicazione preferenziale (e-mail, Slack oppure SMS).

CookiesPrivacy